L’idea

Partecipate, condividete e moltiplicatevi

L’idea.

IL BELLO DI METTERSI IN DISCUSSIONE.

Salottino è collaborare, condividere e accrescere la propria conoscenza in un ambiente informale, dove le persone, liberamente, condividono quello che sanno e assumono un ruolo attivo per dar vita ogni giorno a nuove idee.

 

Salottino nasce nel 2013 da Licia e Nicole, unite dal desiderio di connettere le persone, dargli la possibilità di esprimersi e dialogare anche con chi la pensa diversamente.

 

Per creare nel proprio territorio un momento di aggregazione, ricco di spunti per riflettere e confrontarsi, condividere conoscenza su argomenti di interesse comune.

 

Un punto di incontro ideale tra appassionati, curiosi e professionisti del mondo culturale, artistico o d’impresa.

 

Per arricchirsi reciprocamente, aprire la mente, relazionarsi in una nuova dimensione: intima, divertente, unica. Salottino!

 

Salottino è una community, dalla rete virtuale a quella reale.

Condivisione0

Partecipazione0

Confronto0

Discutere è il miglior modo di creare idee” 

Nikas Bergaglio, 24 anni, imprenditore.

Come funziona salottino?

Il Manifesto.

Un salottino, in 7 atti.

1. Quando.

Le date vengono definite e condivise sul gruppo di Facebook.  Di solito è al lunedì o al mercoledì dalle 20:30 alle 23:30 circa. Un quarto d’ora accademico per attendere tutti e poi si parte! Giorni, orari e location possono variare in base alle esigenze, quindi… iscrivetevi al gruppo e stay tuned.

 

2. Dove.

Ovunque, perché per fare un Salottino bastano qualche sedia, la tua conoscenza e qualcosa da stuzzicare. Se proprio vogliamo identificare il luogo in cui è nato Salottino, la regione è l’Emilia Romagna e la sede è via Duca d’Aosta 13 a Forlimpopoli. Ma con #salottinoitinerante ogni posto può essere quello giusto, anche la piazza!

 

3.Tema.

Prima di ogni appuntamento, le anfitrioni Licia e Nicola propongono su Facebook una serie di argomenti attraverso un sondaggio. Ogni membro della community esprime la propria preferenza o propone un tema che gli sta a cuore. L’argomento più votato viene discusso durante l’incontro. Semplice, veloce, democratico.

 

4. Moderatore.

Per gestire il flusso della conversazione di volta in volta viene eletto un moderatore. Oltre a Licia e Nicole, su argomenti particolari ci può essere un mentore, un guru, o un professionista con una particolare esperienza nel settore. Niente paura, potete benissimo contraddirlo!

 

5. Svolgimento.

Prima di tutto: giro di presentazioni secondo la formula dell’elevator pitch. 1 minuto e mezzo a testa. Zero fronzoli, massima sintesi, come in ascensore. E poi il moderatore modera, chi vuole parlare parla, chi preferisce ascoltare ascolta. Una discussione libera dove l’unica regola è fare interventi brevi per dare spazio a tutti.

 

6. Obiettivi.

Favorire i luoghi di aggregazione culturale.
Divertirsi, conoscersi e stare insieme grazie al confronto intellettuale.
Intraprendere nuove relazioni.
Riunire una comunità di amanti della cultura in un unico ambiente.
Riflettere e confrontarsi a partire da argomentazioni di interesse comune.
Dimostrare che la partecipazione culturale è in grado di creare relazioni, di arricchirci, di stimolarci, di condurci ad esperienze di condivisione.
Favorire il confronto sul territorio fra chi lavora in ambito culturale e chi ne fruisce, creando un’apertura mentale, una visione prospettica differente e la possibilità di intervento in merito alle idee che possono nascere dal confronto.

 

7. Vivande.

Se vuoi dare un piccolo contributo, cibo e bevande sono le benvenute. Soprattutto se prodotti tipici, locali, handmade, o ancora meglio #bio o addirittura #veg. Senza esagerare e senza obblighi per nessuno. Giusto una merenda della buona notte per metabolizzare le nuove conoscenze. Però se sei di fretta, vieni e basta!

un’iniziativa culturale partecipata, dalla rete virtuale a quella reale.

 

CONNETTITI CON NOI.

BE SOCIAL

Salottino lo trovi anche su:

FACEBOOK

Partecipate, condividete e moltiplicatevi

--->

INSTAGRAM

Tutte le facce da salottino

--->

PINTEREST

La tavola delle visioni

--->