Music salottino

Music salottino

Inizia con questa tappa la terza edizione del nostro #salottinoitinerante

Per questa serata abbiamo deciso di trovarci in piazza a Forlì e proseguire, poi, nella biblioteca A. Saffi.

Il giorno è cambiato: #mercoledì

L’argomento questa volta è fisso, ma una votazione è comunque avvenuta: quella per scegliere il vostro logo preferito per salottino.

Per l’inizio della nuova stagione, #Noidisalottino vi abbiamo preparato soffici muffin e gustosi estratti di frutta…buoni, genuini e ricchi d’amore!

 

Il logo scelto da voi:

Per evitare che vi poteste annoiare durante l’estate, abbiamo pensato di assegnarvi i compiti delle vacanze: scegliere il vostro logo preferito per l’immagine di #salottino.

Ecco il vincitore da voi eletto:

logo salottino

Due anni insieme

Sono già passati due lunghi anni dal nostro primo evento. Sono stati  due anni pieni di novità: nuove persone, nuove amicizie, nuove idee, nuovi dubbi, nuove domande, nuovi punti di vista e nuove conoscenze.

Se siamo arrivati all’apertura del terzo anno è anche, e soprattutto, per merito vostro e per la vostra voglia di mettervi in gioco e di condividere, con noi, i vostri progetti, i vostri ideali e le vostre conoscenze.

Le prime due edizioni di salottino sono state ricche di argomenti interessanti:

 

Per la terza stagione non saremo da meno…abbiamo deciso di aprirla con un argomento che ci sta molto a cuore: la musica!

 

biblioteca

 

Questa terza serie è partita alla grande! A causa di un iniziale problema di location, abbiamo aperto la serata raccattando tutti voi salottiniani, sperduti per la piazza e per le strade di Forlì. Ci avete subito emozionato profondamente, dimostrandoci di poter abbandonare la vostra comfort zone e portandovi appresso le vostre sedie!

Abbiamo, poi, raggiunto insieme la biblioteca Saffi ed eravamo talmente numerosi da riuscire a riempirne ogni spazio disponibile!

Scopri chi ha partecipato a questo #salottinomusic  cliccando qui.

 

La canzone della vostra vita

Noi di salottino sentiamo la necessità di ascoltare musica mentre lavoriamo, mentre guidiamo, mentre ci prepariamo per uscire, mentre facciamo la doccia e anche mentre organizziamo i futuri salottini. Insomma, la musica è parte integrante della nostra vita e, per questo, abbiamo deciso di condividere con voi questa nostra passione.

La musica ha, da sempre, quel magico potere di suscitare emozioni e portare a galla i ricordi più cari e quelli più lontani. Proprio per questo, vi abbiamo chiesto di pensare a quale canzone è diventata la vostra canzone. Qual’è, insomma, quel brano che è riuscito ad unire le note giuste alle parole di cui avevate bisogno, nel momento perfetto e che è, quindi, riuscito a fare emergere,in voi, tutte le emozioni dimenticate.

music salottinoDurante #salottinomusic abbiamo sorteggiato i nomi di alcuni dei presenti affinché condividessero, con noi, la propria canzone del cuore.

Il primo nome estratto è stato quello di Giacomo. La canzone che ha scelto è “Symphony n. 7” di Beethoven. Il riecheggiare della melodia di Beethoven per le stanze della biblioteca, dà a tutti qualcosa cui pensare. Risultano quasi palpabili l’intensità e la profondità del brano e ne emerge un messaggio di fatica e sofferenza. Molti di noi ammettono di voler utilizzare questo prodotto “geniale”, per fare musicoterapia.

“Ascolto questa canzone quando ho bisogno di trovare nuovi stimoli e nuove vibrazioni.” Giacomo

 

Il gioco continua e viene estratto un altro nome: Federico. Il nostro salottiniano ha scelto “Reppers delight” di The Sugarhill Gang.

“Ho scelto questa canzone non perché mi piaccia particolarmente, ma perché è la canzone che mio babbo ascoltava sempre su Radio Sabbia, quando ero piccolo. Rappresenta la mia infanzia e la mia crescita.” Federico

 

Altro salottiniano e altra melodia. É il turno di Roberto con “Mrs Robinson” di Simon e Garfunkel. Roberto ha scelto questa canzone per l’allegria e la spensieratezza che essa riesce a trasmettergli in ogni momento.

musica salottinoSeguono Andrea e “Hotel California” degli Eagles. Questa è la prima canzone che ha imparato a suonare con la chitarra e che gli ha sempre ispirato voglia di viaggiare.

La tecnologia permette di fare davvero ogni cosa. Questo salottino, infatti, è arrivato anche in America grazie a Skype e grazie ad Alessandro, che ora allena una squadra di ragazzi negli USA. Alessandro, dall’altra parte del mondo, comunica a tutti la sua scelta: “La cura” di Battiato.

“Più che una canzone, questa per me è una poesia. Penso che alcune frasi del testo dovrebbero essere la base della vita di ogni persona, perché ti insegnano ad essere generoso e rispettoso nei confronti del prossimo.” Alessandro

Ad essere estratto è, poi, Luca. La sua “canzone del cuore” è “Patience” dei Guns’N Roses. Luca è particolarmente affezionato a questo brano che, ogni volta, ha il potere di ributtarlo nel passato e, in particolare, ai viaggi in macchina coi genitori. Quei viaggi in cui non hai voglia di ascoltare la loro musica “vecchia” e in cui metti le cuffie nelle orecchie e alzi il volume al massimo per crearti un tuo spazio, lontano dal resto e lontano dagli altri.

“É una canzone malinconica che mi piace ascoltare da solo. Mi ha sempre fatto sognare e rilassare.” Luca

 

L’ultimo estratto è Mattia, che ci porta “Bang and Blame” dei R.E.M. . É la canzone che gli ha fatto amare il rock, aprendogli un nuovo mondo.

“É la canzone che fa da spartiacque tra la mia preadolescenza e la mia adolescenza. É un po’ il brano che mi ha fatto diventare grande.” Mattia

 

A noi di salottino le vostre scelte sono piaciute tutte e, raccontandoci come il vostro brano del cuore vi emozioni, siete riusciti ad emozionare anche a noi. Concludendo questa prima tappa di #salottino3,  vogliamo augurarvi di trovare sempre nuove canzoni e nuove melodie che riescano ad appassionarvi e a migliorare ogni vostra giornata!

 

 

 

 

 

Tags:
No Comments

Rispondi