Salottino International

Salottino International

Seconda tappa della terza edizione di #salottinoitinerante

Ad ospitarci, questa volta, è stata la biblioteca comunale A. Saffi di Forlì

Il giorno di ritrovo è nuovo: #martedì

Grazie alla collaborazione con Passodue, siamo riusciti ad avere un ospite d’eccezione: James Hoopes 

Nella seconda tappa di #salottino3, il professore del Babson College ci ha parlato della selling virtue.

 

Gli international salottiniani della serata:

international salottino

 

I partecipanti a questo #salottinointernational sono stati più numerosi che mai!

Cliccando qui puoi scoprire chi ha condiviso con noi questa bellissima esperienza internazionale, alla scoperta del Business ethics.

 

Il dialogo:

HoopesDopo il grande successo di #Britishsalottino, abbiamo deciso di reimmergerci nella lingua inglese. Questa volta, però, abbiamo un ospite d’onore che arriva direttamente dagli States per noi: James Hoopes.

 

Per rendere più semplice la comprensione dell’intervento di James, abbiamo richiesto l’aiuto di Sara Borchiellini, nostra interprete di fiducia.

 

James Hoopes è professore al Babson College di Boston ed è tra i massimi esperti di Business ethics a livello mondiale.

In questa tappa autunnale di #salottinoitinerante, il professore americano ci ha guidati nel mondo della Selling virtue, attraverso un workshop interattivo.

I temi trattati durante la serata sono stati tanti e tutti molto interessanti:

  • Il ruolo fondamentale assunto da fiducia, etica e reciprocità all’interno dei mercati moderni.
  • Come globalizzazione e digitalizzazione abbiano cambiato il destino delle imprese e del business.
  • Le nuove dinamiche del rapporto cliente – venditore.
  • Il nuovo modello di cliente: sempre più informato e attento.

Il Babson College e i suoi docenti sono stati tra i primi al mondo a capire l’importanza del valorizzare il cliente. I clienti tipo di oggi sono persone attente ai dettagli e informate su come funzioni il business. I clienti scelgono, in modo ogni giorno più razionale, quali acquisti fare e quali, invece, evitare perché non si addicono al meglio ai propri ideali.

In uno scenario simile, Hoopes e i suoi colleghi hanno capito che, per fare business, non ci si può più concentrare soltanto sul prodotto e la sua immagine ma anche, e soprattutto, sul cliente e i valori che l’impresa può trasmettergli.
Il lavoro delle imprese, quindi, non deve più focalizzarsi solo sull’efficienza ma anche sulla virtuosità. Per avere successo come venditore, devi fare in modo che i clienti si fidino di te. Per ottenere la fiducia dei clienti è necessario avere dei valori e delle virtù ben definiti, che siano alla base del proprio lavoro, e rispettare il proprio pubblico, facendo dell’etica il punto di partenza dei propri affari.

virtù

 

Prima di salutarci dopo un intenso #salottinointernational, Abbiamo deciso di porci un obiettivo personale: trovare le nostre virtù, per applicarle in modo efficace alla vita e al lavoro.

Anche Noi di salottino ci siamo impegnati per trovare le nostre virtù: informalità, spontaneità e genuinità.

 

 

 

 

 

Clicca qui per vedere i migliori momenti della serata, immortalati dal nostro Giorgio Minguzzi.

 

 

 

 

No Comments

Rispondi